mirtilli

Femminile e(‘) Sacro

108-femminile-post-sito-750x422

 

Venerdì 27 Gennaio 2017 dalle 18:30 alle 20:30, il secondo appuntamento del percorso Femminile e(‘) Sacro verterà sugli aspetti psicologici connessi alla dea Afrodite, simbolo dell’amore e legata al mondo delle emozioni più di qualunque altra dea. Per questo è stata definita da Jean Shinoda Bolen “dea alchemica” in quanto la sua tendenza a vedere le cose con gli occhi del meraviglioso trasforma tutto ciò su cui il suo sguardo si poggia. E’ descritta anche come “incantatrice”, colei che seduce, ammalia e conduce nel vortice delle passioni istintive: ciò che lei rappresenta è un’emotività forte, primitiva, che può dare vita ma anche toglierla. Il racconto mitologico s’incentrerà sulla favola di Amore e Psiche (rappresentante Afrodite), emblema del percorso che l’anima femminile compie verso la propria individuazione, o verso la ricerca del Sè.

Unendo psicologia archetipica, yoga e metodo narrativo questo percorso intende guardare alla frammentazione archetipica del femminile come una possibilità per integrare le nostre parti scisse, nascoste o in ombra. Le/i partecipanti, attraverso il coinvolgimento diretto dell’unità corpo-mente-spirito, saranno indotti all’esperienza dell’ascolto di sè tramite l’ascolto del racconto sui miti del femminile archetipico.

relatrici

Elina Valenti, psicologa e psicoterapeuta in formazione. Laureata in Psicologia clinica e di comunità, all’Università degli Studi di Palermo, lavora e vive a Catania. Appassionata di yoga e discipline orientali, coniuga il sapere accademico e scientifico con una visione spirituale della psiche, pervenendo ad un approccio olistico ed integrato di corpo-mente-spirito. Da giugno 2016, tiene conferenze a Catania, sulla psicologia delle donne e sul “femminile sacro”. Si occupa di aiuto alle famiglie e alle coppie in crisi; e soprattutto di aiuto alle donne che vogliano riscoprire la loro femminilità.

Viviana Militello, attrice. Nasce a Catania e si laurea in Lettere moderne, indirizzo arti e spettacolo. Contemporaneamente, segue i corsi di recitazione del Maestro Piero Sammataro, e dopo tre anni decide di intraprendere il mestiere d’attrice professionalmente. Pertanto, si diploma alla Scuola triennale d’arte drammatica Umberto Spadaro del Teatro Stabile di Catania, col quale collabora in diverse produzioni. Intraprende, poi, un percorso di ricerca teatrale sul metodo mimico di Orazio Costa, con il regista Salvo Piro, presso l’associazione Ingresso Libero del Teatro Machiavelli dell’Università di Catania. Attualmente si dedica all’approfondimento dei cunti antichi, ovvero della narrazione come forma essenziale di teatro contemporaneo e ha fondato con il musicista Valerio Cairone il duo Nabucco.

Giovanna Buda pratica Yoga da quando aveva 16 anni e lo insegna dal 2004. Negli anni si è specializzata in “Yoga per la donna”, “Yoga per bambini” e “Mantra Yoga”. Amplia la sua formazione in India con gli insegnamenti di Swami Ananda Saraswati, che segue anche in Italia. Diplomata Operatore Shiatsu professionista presso la scuola “Il Dojo” di Caltagirone, scuola fiduciaria A.p.o.s. e D.B.N. (Associazione professionale operatori shiatsu e Discipline Bio-Naturali). Nel 2007 fonda Pranava. Oggi vive la nuova avventura di 108grammi.


info e prenotazioni

Arrivo partecipanti h 18:10, inizio incontro h 18:30 puntuali.
Abbigliamento comodo. Portare un plaid.

È necessario confermare la propria partecipazione a Giovanna Buda al 347 5416125.

Picture courtesy of Stephen [flickr.com]